5 miti sull’anoressia atipica

disturbi alimentari

1. Le persone affette da anoressia atipica sono di corporatura normale o superano il limite di peso previsto per essere diagnosticate come anoressiche.

Per affrontare questo mito, dobbiamo partire da una conoscenza della fobia del grasso e del privilegio del magro. Il trattamento dei disordini alimentari e il recupero esistono in un mondo disseminato di discriminazioni legate al peso. Un numero significativo di persone che soffrono di questo disturbo non riceve mai un trattamento a causa di questo pregiudizio nei confronti del peso. La verità è che il disordine alimentare restrittivo non ha “un aspetto”. L’unica differenza tra una diagnosi di anoressia nervosa e un’anoressia atipica è il peso. Tutto qui.

Questa non è una diagnosi riservata solo a pochi selezionati che sono solo pochi chili oltre il limite raccomandato del BMI per l’anoressia. Questa diagnosi comprende un’enorme fetta di persone di vario peso.

2. Non sono ancora persone affette da una “vera” anoressia.

Le restrizioni non sempre portano alla perdita di peso e il modo in cui il vostro corpo si abitua a non mangiare dipende fortemente dalla genetica. La brutta verità è che la maggior parte delle persone non assomiglia alle versioni hollywoodiane anoressiche “fino all’osso”. Quando si limita l’alimentazione nel tempo, il corpo cambia il modo in cui utilizza l’energia che sta assorbendo. Dice: “Oh no, è l’ora della carestia!”. Indipendentemente dal vostro peso, il vostro corpo inizierà ad accumulare energia in modo diverso. Il vostro metabolismo rallenterà e aumenterete di peso. E quindi vi limiterete ulteriormente, pensando che dovrete comunque fare di meglio con la vostra “dieta”. È un ciclo autodistruttivo.

3. Le conseguenze sulla salute non sono così gravi come quelle di una persona affetta da anoressia.

Il vostro corpo potrebbe apparire diverso, ma ciò che accade all’interno è praticamente identico a quello di una persona con un BMI inferiore.

La scienza non mente, test metabolici condotti su pazienti con anoressia atipica hanno dimostrato che usavano le riserve di proteine per l’energia, invece dei grassi che avevano già immagazzinato. Il loro corpo quindi attingeva dalla massa muscolare magra, dal sistema immunitario e dagli organi per l’energia. Un elettrocardiogramma ha mostrato un ritmo cardiaco irregolare che è coerente con la restrizione. Il test di densità ossea ha rilevato l’osteopenia, la condizione che precede l’osteoporosi.

Questi sono test che si effettuano praticamente automaticamente quando qualcuno si presenta in condizioni di sottopeso. Vediamo qualcuno che è sottopeso e diciamo: “Devi essere in punto di morte! Smettila di morire di fame!”. Ma quando vediamo qualcuno che ha un peso elevato e limita la propria alimentazione: “Continua così, fa bene alla salute”. È a causa di questo fatto, di questa discrepanza di trattamento e di reazione da parte della società che l’anoressia atipica può essere a volte ancor più pericolosa. Nessuno ti dice che stai facendo del male al tuo corpo. Nessuno esegue i test per gli indicatori di salute importanti. Nessuno se ne rende conto.

4. Hanno effetti collaterali/difficoltà legati al recupero totalmente diversi.

Dobbiamo parlare dei lati negativi della guarigione. I problemi gastrointestinali, le alterazioni della pelle, i cambiamenti nella fame e negli stimoli di sazietà, le strane voglie, l’intensa sensazione emotiva che accompagna tutto ciò, le difficoltà durante la terapia psicologica sono le stesse della anoressia classica.

5. Non hanno bisogno di un trattamento particolarmente intensivo.

Sebbene la maggior parte delle persone che soffre di anoressia atipica non riceverà cure intensive, la maggior parte ne ha bisogno.

Proprio come nell’anoressia, un percorso terapeutico è fondamentale in questi pazienti. La sofferenza interiore non cambia con la forma del corpo.

Se pensi di soffrire di anoressia atipica e ti ritrovi nei sintomi descritti

E’ giusto che tu sappia che hai diritto a cure adeguate e al massimo dell’attenzione. Noi del centro DCA formuliamo trattamenti personalizzati e multidisciplinari di provata efficacia che si adattino ai bisogni unici di ogni persona. Guarire è possibile. Per contattarci puoi chiamarci allo 0809187118 o cliccare sul pulsante di seguito.

Tradotto da neda.org

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.