Effetti del Disturbo da Alimentazione Incontrollata sul corpo

disturbi alimentari

Cos’è il Disturbo da Alimentazione Incontrollata?

Il Binge Eating Disorder è un disturbo alimentare caratterizzato da una assunzione discontrollata di cibo in determinati intervalli di tempo (episodi noti sotto il nome di abbuffate), spesso determinata dal bisogno di placare le emozioni negative. Chi soffre di binge eating disorder (BED) ingerisce ripetutamente e incontrollabilmente quantità estreme di cibo, a volte provocando un aumento di peso. Successivamente agli episodi di alimentazione incontrollata, coloro che soffrono di BED di solito provano sentimenti di colpa, vergogna o angoscia. Nel tentativo di riprendere il controllo, possono iniziare a limitare il cibo o provare a seguire una dieta rigorosa, che spesso sfocia in un altro episodio di alimentazione incontrollata, rendendo difficile la perdita di peso. Questo ciclo di abbuffate e limitazioni è difficile da interrompere senza un trattamento professionale.

Il binge eating disorder è stato aggiunto al DSM-5 nel 2013. Secondo il DSM-5, le caratteristiche diagnostiche chiave del binge eating disorder sono:

  1. Episodi ricorrenti di alimentazione incontrollata o consumo di una quantità di cibo superiore a quella che la maggior parte delle persone consumerebbe in un lasso di tempo simile in circostanze simili. Questo episodio deve essere accompagnato da una sensazione di perdita di controllo dell’alimentazione.
  2. Gli episodi di alimentazione incontrollata includono tre o più delle seguenti cose:
    1. Mangiare più velocemente del solito.
    1. Mangiare fino a sentirsi male.
    1. Mangiare quando non si ha fame.
    1. Mangiare da soli a causa dell’imbarazzo della quantità di cibo consumato.
    1. Sensazioni di disgusto, depressione o senso di colpa dopo aver mangiato.
    1. Angoscia per l’alimentazione incontrollata.
    1. Alimentarsi in modo incontrollato almeno una volta a settimana per tre mesi (o più).
    1. Assenza di comportamenti compensatori (come nella Bulimia e nell’Anoressia, come andare correre, vomitare, ecc.)

Segnali di Avvertimento e Sintomi

I segnali di avvertimento del disturbo da alimentazione incontrollata possono comportare:

  • Mangiare insolitamente grandi quantità di cibo in poco tempo
  • Sensazione di perdita di controllo sul proprio cibo
  • Mangiare nonostante la mancanza di appetito
  • Mangiare velocemente
  • Mangiare fino al punto di avvertire fastidio o di sentirsi male
  • Mangiare da soli o in segreto
  • Sensazione di depressione, senso di colpa, disgusto, vergogna o tristezza dopo aver mangiato o riguardo alle proprie abitudini alimentari
  • Fare spesso diete o limitarsi senza successo e spesso senza notare una perdita di peso

Effetti Fisici dell’Alimentazione Incontrollata

L’alimentazione incontrollata è ciclica e varia da episodi di abbuffate a diete restrittive che alla fine inducono l’individuo a ricominciare ad abbuffarsi. L’alimentazione incontrollata è uno tra i disturbi alimentari più comuni, nonostante sia meno conosciuto dell’anoressia e della bulimia. Anche se le abbuffate non presentano i comportamenti compensatori che caratterizzano gli altri disturbi alimentari, sono altrettanto importanti. Alimentarsi in modo incontrollato non è una scelta, una fase, o una mancanza di forza di volontà. Questo disturbo può colpire chiunque, indipendentemente dall’età, dalla razza, dal sesso o da qualsiasi altra classificazione demografica. È una malattia mentale complessa e seria che richiede un trattamento professionale. Sebbene coloro che lottano con le abbuffate abbiano spesso un peso superiore alla media, in realtà non è sempre così. Più frequenti sono gli episodi di abbuffate, più grave diventa la malattia. Man mano che le abbuffate aumentano, le persone possono iniziare a manifestare sintomi fisici che impattano negativamente sulla loro vita. Benché questi sintomi siano gravi, se trattati tempestivamente, possono essere invertiti.

Effetti dermatologici

Per chi soffre del disturbo da alimentazione incontrollata è comune consumare quantità considerevoli di dolci e di cibi non nutrienti. La dieta restrittiva che segue un’abbuffata può anche essere un fattore che contribuisce a far sì che il soggetto non soddisfi i bisogni nutrizionali del suo corpo. Questo basso apporto calorico (dalla dieta) e la mancanza di consumo di nutrienti (sia dalla dieta che dalle abbuffate) possono causare pelle secca e i capelli possono diventare fragili e cadere. Le abbuffate, in particolare di dolci e latticini, possono anche provocare un aumento dell’acne sul viso.

Effetti Gastrointestinali

Coloro che soffrono di episodi frequenti di alimentazione incontrollata, solitamente riscontrano svariati problemi gastrointestinali. In seguito ad una abbuffata, questi individui possono sentirsi sgradevolmente pieni e/o nauseati. Possono avvertire gonfiore, dolore addominale e nausea. Le abbuffate sovraccaricano il sistema di una persona con una quantità eccessiva di calorie, zucchero, grassi e/o carboidrati, il che fa sì che il corpo usi grandi quantitativi di energia per digerire il cibo, il che può provocare mancanza di energia, sonnolenza e fiacchezza.

Mangiare grandi quantità di cibo in un breve periodo di tempo può anche provocare reflusso acido, crampi, bruciori di stomaco e diarrea. Il consumo ripetuto di grandi quantità di cibo può causare effetti a lungo termine, tra cui “dilatazione gastrica e perforazione gastrica”, dove lo stomaco può diventare così pieno da potersi lacerare (Fukudo, Sato, 2015). Le abbuffate possono anche causare costipazione e sindrome dell’intestino irritabile, dove le persone manifestano un malessere generale e cronico allo stomaco, diarrea e costipazione.

Effetti sul Sistema Endocrino

Il disturbo da alimentazione incontrollata può causare ipertensione (pressione alta). I fattori di rischio comuni dell’ipertensione comprendono l’essere in sovrappeso e avere il diabete, condizioni che a volte si riscontrano in coloro che soffrono di alimentazione incontrollata, anche se è importante notare che non tutte le persone che lottano contro il disturbo da alimentazione incontrollata sono corpulente. 

Possibilità di Trattamento

Gli esatti effetti fisici del disturbo da alimentazione incontrollata sono in una certa misura ancora sconosciuti, dato che gli studi e le ricerche sui disturbi alimentari spesso si concentrano specificamente su anoressia e bulimia. Detto ciò, le ricerche recenti sono orientate più verso la comprensione degli effetti del disturbo da alimentazione incontrollata e del perché alcuni individui sono inclini a sviluppare questo tipo di disturbo alimentare. Come ogni altro disturbo alimentare, è fondamentale che chi soffre di alimentazione incontrollata riceva aiuto e trattamento il prima possibile. Il trattamento dipenderà dalla gravità del disturbo alimentare, ma spesso richiede un terapeuta e un dietologo per individuare le cause alla radice delle abbuffate.

La guarigione è possibile

I disturbi alimentari sono curabili. Con la giusta cura, le persone possono raggiungere il pieno recupero e tornare ad avere una vita normale. Se tu o una persona cara state lottando contro un disturbo alimentare, contattaci.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.