Quali Sono Le Conseguenze dell’Anoressia e dell’Amenorrea?

disturbi alimentari

L’anoressia nervosa è un disturbo caratterizzato da una limitazione estrema dell’assunzione di cibo autoimposta, dovuta a una percezione distorta del proprio corpo.

Le conseguenze sul corpo possono essere devastanti, le più evidenti sono una forte denutrizione, indebolimento di unghie e capelli, problemi del cavo orale fino ad arrivare a problemi più gravi come osteoporosi o affaticamenti cardiaci.

Una conseguenza silente ma molto diffusa è l’amenorrea, ovvero l’assenza del ciclo mestruale in una donna in età fertile.

Questo può verificarsi quando una donna pratica attività fisica eccessiva e/o limita l’assunzione di cibo con conseguente riduzione della massa corporea rispetto a quella considerata normale.

Un Aspetto Preoccupante Per Chi Soffre di Anoressia

L’amenorrea si definisce primaria quando una donna non riesce ad avere le mestruazioni entro i 16 anni. L’amenorrea secondaria si verifica quando una donna non ha più le mestruazioni dopo averle avute in passato. L’amenorrea secondaria diventa una delle principali preoccupazioni per un individuo sottopeso e che non ha avuto un ciclo mestruale da 3 a 6 mesi.

Lo squilibrio ormonale che si verifica in condizione di amenorrea può portare a molte conseguenze durature per una donna che combatte contro i disturbi alimentari.

L’amenorrea secondaria solitamente viene diagnosticata nei soggetti anoressici. La perdita delle mestruazioni può essere causata da:

  • Perdita di peso estrema
  • Allenamenti intensi
  • Alti livelli di stress

Non sappiamo quale di questi fattori porti effettivamente alla perdita delle mestruazioni o se sia una combinazione di essi.

Conseguenze dell’Amenorrea

È ben dimostrato e documentato che l’amenorrea può rendere le donne sterili. Per molte giovani donne, l’idea di non poter avere figli in futuro è spaventosa e sconvolgente. Spesso è la domanda che viene posta alla maggior parte dei professionisti dei disturbi alimentari: Potrò mai avere figli?

Sfortunatamente, non abbiamo una risposta chiara, tutto ciò che sappiamo è che prima viene ripristinato il ciclo, più le possibilità di essere fertile aumentano, ma più a lungo una donna non ha le mestruazioni, meno probabilità avrà di rimanere incinta.

Sviluppo dei Sintomi Pre-Menopausali

Un’altra conseguenza dell’amenorrea è la perdita del livello di estrogeni. A causa dei bassi livelli di estrogeni, si verificano squilibri ormonali. Questi squilibri portano a sintomi che molte giovani donne descrivono come sintomi della premenopausa:

  • Sudorazione notturna
  • Perdita del sonno
  • Risvegli frequenti
  • Umore generalmente irascibile

Osteopenia, La Riduzione dei Livelli di Calcio

Un altro aspetto meno noto dell’amenorrea è che porta alla diminuzione dei livelli di calcio nelle ossa. Se il corpo non produce estrogeni come precedentemente spiegato, non è in grado di mantenere i livelli di calcio nelle ossa. Questo impoverimento è chiamato osteopenia.

L’osteopenia si verifica quando c’è un assottigliamento della massa ossea. L’osteopenia è anche considerata la progenitrice dell’osteoporosi, che a volte viene definita come la malattia delle ossa fragili. L’osteoporosi è causata da una perdita di massa ossea causata da una carenza di calcio, vitamina D, magnesio e altre vitamine e minerali.

Nelle donne che lottano contro l’anoressia le ossa si rompono più facilmente e spesso non guariscono in modo corretto. Lo sviluppo dell’osteopenia o dell’osteoporosi nelle donne più giovani che soffrono di anoressia è di grande preoccupazione per i medici, in quanto entrambi possono provocare danni duraturi e spesso irreversibili.

Possibilità di Cura

È importante essere onesti con sè stessi e con il proprio sistema di supporto, se pensi di soffrire di anoressia e di aver perso le mestruazioni, parlane con la tua famiglia e chiedi aiuto..

Rivolgiti ai professionisti, come gli psicologi, gli psichiatri ed i medici. I medici dovranno stabilire se esistono condizioni mediche intrinseche e ti .

I professionisti nel campo della salute mentale specializzati in disturbi alimentari possono aiutare te e la tua famiglia a comprendere la tua diagnosi e a elaborare insieme il percorso per guarire. Infine, sii positivo. Si può guarire. A volte può sembrare che ci voglia un’eternità, ma sappi che c’è sempre la luce alla fine del tunnel.

Conclusione

Se tu o qualcuno che ami sta lottando contro l’anoressia, parla con il tuo medico di base o con un centro specializzato, come il Centro Pugliese per i Disturbi del Comportamento Alimentare, che si occupa di questo tipo di disturbi. Se vuoi tenerti aggiornata, imparare di più sui disturbi alimentari o saperne di più sulle possibilità di cura, iscriviti alla nostra newsletter!

Referenze

  1. The Renfrew Center Foundation. Learning the Basics: An Introduction to Eating Disorders & Body Image Issues. Philadelphia, PA: Author.
  2. American Psychiatric Association. (2013). Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (5th ed). Arlington, VA: Author.
  3. Sheknows.com. Amenorrhea Dieting to the Extreme. Michelle Konstantinovsky: Author.
  4. Mayoclinic.org. Amenorrhea complications- Diseases and Conditions. Mayo Clinic Staff- Author

testo tradotto e aggiornato da eatingdisordershope.com

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.